Sportività

ottobre 28, 2007 at 1:53 pm (merdate, riflessioni)

Prendo spunto da un interessante post di Naima per esternare un pensiero che da tanto tempo vorrei condividere pubblicamente.

Io non seguo molto il calcio; dopo la Juve di Platini un sacco di motivi hanno fatto scemare il mio interesse.
Tuttavia mi piace; se ci sono belle partite, o importanti, mi piace guardarle, e soprattutto mi piacciono molto i servizi di sintesi (cerco anche quelli di campionati esteri, e mi rammarico che sulle tv “normali”, ossia non satellitari o simili, non ci siano programmi dedicati al calcio nazionale europeo e nemmeno tanto a quello di club).

Ciò che sopporto meno sono le chiacchiere infinite, a cui preferisco o preferirei di gran lunga delle approfondite e dettagliate analisi tecniche.

Ma c’è una cosa che proprio non mando giù: i programmi domenicali di Mediaset. O meglio, la loro maniera di impostare e trattare le discussioni.

Quasi tutte le sintesi e le opinioni sono sempre sopra le righe. Si cerca sistematicamente il motivo di polemica, la supposta ingiustizia che crea attrito. Si costruiscono casi su dettagli insignificanti.
In breve, si alimentano fuochi invece di cercare di domarli, si sprona alla contrapposizione astiosa.

Tutto questo, oltre che sfociare spesso in cattivo giornalismo, secondo me produce un pessimo effetto sullo spettatore.
Dopo e insieme a tanti (giustissimi) discorsi su violenze, teppismi e manifestazioni varie di intolleranza, un tale approccio non può che fomentare gli spiriti al rancore, a una poco sportiva rivalità.
Aggiungiamoci tanta (a questo punto ipocrita) retorica di senso opposto, e avremo un bel quadro/specchio di determinati meccanismi, perversi e sballati, che contraddistinguono l’intera nostra società.

7 commenti

  1. naima said,

    Hai anticipato uno studio approfondito da nientepopodimeno che un pool di 60 psicoterapeuti che dicono sostanzialmente quel che dici tu nel tuo post:)

    http://www.repubblica.it/2007/10/sezioni/spettacoli_e_cultura/tv-ansiogena/tv-ansiogena/tv-ansiogena.html

  2. hotellunge said,

    Lunga vita alla Signora, Lunga vita a Gianpiero Mughini, Sandro Piccinini presidente del Consiglio.

    (ciao DottorCarlo, complimenti per il blog. A breve spero riusciremo a condividere qualche buona proiezione cinematografica. Scusa per il commento, ma non ho resistito.)

  3. Schifezza said,

    Doc, sono d’accordissimo con te… ma c’è anche chi sul calcio e sui fanatici del calcio ci campa…
    Ogni riferimento a fotografi conosciuti è puramente casuale!
    Ciao!

  4. Panzallaria said,

    non ci avevo mai pensato a questa cosa che i giornalisti fomentassero la violenza negli stadi, forse perché non guardo mai i dibattiti, però in effetti mi sembra paragonabile ai pettegolezzi delle varie sottoriviste che ci sono in giro che quelli fomentano la stupidità e il voyerismo più sfrenato, mandando (o lasciando) in acqua il cervello di chi le legge…

    insomma, sulla superficialità e pigrizia mentale ci campano in molti nei mass media…

    baci
    panz

  5. calaminta said,

    Rimane ancora da verificare se la tv sia lo specchio della società o piuttosto ne influenzi perversamente i costumi… propendo per la seconda ipotesi !

  6. Schifezza said,

    Tragicamente attuale, oggi.

  7. calaminta said,

    Già, come dice Schifezza visti gli ultimi esiti… ho ripensato proprio a questo post.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: