Sull’osservare

novembre 3, 2008 at 12:17 pm (citazioni, letture)

Dicono che quando si diventa vecchi, come lo sono io, il corpo si fa più lento. Io non ci credo. No, per me è completamente sbagliato. Io sono convinta che non siamo noi a farci più lenti, ma la vita a farsi più lenta per noi. Mi capisci? Tutto diventa languido, per così dire, e allora si notano tante e tante cose, quando tutto si muove lentamente. Quante cose si vedono! Quante cose straordinarie avvengono intorno a te, cose che non avevi mai nemmeno sospettato! È un’avventura incantevole, proprio incantevole!

(Gerald Durrell, La mia famiglia e altri animali, Adelphi, Milano, 1990)

Ho tratto la pratica di riportare pezzi di libri che mi hanno colpito in maniera particolare da lei, che tiene un bel blog dedicato principalmente alle sue letture, con le osservazioni interessanti di un animo sensibile.

1 commento

  1. Ire said,

    Grazie Carlo 🙂 Credo sia una buona pratica, perchè a volte gli scrittori riescono a spiegare il nostro stato d’animo molto meglio di noi. E il brano che hai riportato è splendido.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: