Ang Lee, Taking Woodstock (2009)

giugno 12, 2009 at 12:10 pm (Biografilm Festival 2009, Cinema, recensioni) (, , , , , )

Un film decisamente insulso.
Che poi avevo difeso Ang Lee anche per Hulk e per Lussuria; così, per sgomberare il campo da sospetti di partiti presi o pregiudizi vari.
Ma qua siamo dalle parti del nooo, pure questo, cos’altro?

Questa commediola familiare dall’atmosfera di datata fiction seriale, con i retroscena dell’organizzazione dell’evento Woodstock, appare infatti quasi una collezione programmatica di cliché e di luoghi comuni, su tutti i diversi piani: forse a cominciare proprio dal tono pacato e sotto le righe dello stesso Lee.
Ma continuando con le battute, le situazioni, gli snodi della trama, le scelte di sceneggiatura nell’inserimento dei contorni (lo sbarco lunare), la fotografia, la descrizione di eventi e di episodi oramai dell’immaginario collettivo per quanto inflazionati, e così via.

Una cartolina vuota e ai limiti del fasullo, in cui una estetizzazione da bignami non cela una mancanza di un qualsiasi sentimento di reale nostalgia.

1 commento

  1. Aspettando la Mostra di Venezia: tra anticipazioni e illazioni  | DaringToDo.com said,

    […] prime cose rese ufficiali di questa 66ma Mostra del Cinema è il nome del presidente della giuria, Ang Lee. Il feeling con Venezia è assicurato, il regista coreano ha infatti vinto ben due Leoni d’oro (I […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: