Oggi sciopero

luglio 14, 2009 at 9:46 am (Impegno, riflessioni) (, )


“Sciopero” è da intendersi tra virgolette; una motivazione ne è pressoché autoevidente (“Per sciopero si intende l’astensione collettiva dal lavoro di lavoratori dipendenti allo scopo di rivendicare diritti, per motivi salariali, per protesta o per solidarietà. Il salario o stipendio che viene detratto è proporzionale alla sospensione lavorativa”), un’altra concerne il fatto che questo blog si occupa principalmente di cinema (secondo la – comunque relativa – diversificazione rispetto all’altra parte).

Più che una partecipazione, inoltre, il mio è un affiancamento: come cittadino, secondo quanto già detto, e non come blogger.
Mi sono fatto l’idea che il decreto non riuscirà ad applicarsi a chi non è registrato come testata giornalistica, benché potrebbe fungere da spauracchio e avere insomma una indubbia capacità di intimidire.
(Magari sono, peraltro stranamente, ottimista.)

Le voci contrarie che ho letto in questi giorni (quelle per lo meno che hanno avuto la bontà di spiegarsi) non mi sono sembrate efficaci, soprattutto perché si focalizzavano su questa differenziazione tra blogger e giornalisti, all’insegna del “no grazie, non mi riguarda”.
Atteggiamento, questo, che per lo più aborro, e nel caso presente anche perché (e spero di non sbagliarmi) non voglio credere a una malafede o a una ruffianeria da parte degli interessati più diretti, sebbene a volte alcuni toni e alcuni atteggiamenti, a mio avviso, potrebbero essere abbassati e moderati.

A fornirmi la spinta decisiva è stata la partecipazione di questi blog.

Riguardo alla modalità, forse il punto più ragionevole su cui dissentire, credo nella portata simbolica di questo gesto.
E penso che la propria voce e i propri discorsi potranno essere fatti sentire tutti gli altri giorni; inoltre, come dice Giulia: “stare zitta su questo blog non serve a niente, ma fare un pochino di rumore, forse, sì”. Dove? Qua.

5 commenti

  1. Godot said,

    Ciao sono Godot, anch’io oggi sciopero, però ho deciso di non stare neanche completamente zitta, infatti oltre ad aver anticipato largamente la cosa, domani approfondirò la questione… mi sembra un buon compromesso che mi ha permesso di partecipare e di parlare! No?!

  2. dottorcarlo said,

    Ciao Godot, secondo me fai più che bene. Anzi, lo sciopero qua dovrebbe rappresentare soltanto una tra varie e diverse iniziative e sensibilizzazioni, da svolgersi pure se non soprattutto sul territorio, anche dal momento che il cosiddetto popolo della rete è invero assai sparuto.
    L’ideale, come sempre, sarebbe unire l’azione al pensiero.

  3. hotellunge said,

    Per aggiungere pepe al dibattito:

    http://attivissimo.blogspot.com/2009/07/sciopero-dei-blog-il-147.html

    Hasta siempre

  4. lo scorfano said,

    Lo metto qui, perché non saprei dove altro: un saluto.
    Ciao, si ricomincia.

  5. dottorcarlo said,

    Ciao scorfano🙂 .
    I commenti sono abilitati anche sul tlog; ma immagino lo sapessi e non sei intervenuto là per una forma di modestia.

    OT: tra ieri e oggi mi sono letto Ex cattedra di Starnone. Raccoglie interventi scritti sul “Manifesto” più di una ventina di anni fa durante un anno scolastico, e li sto rapportando ai post di oggi su argomenti simili..

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: